Il Coro del Faro

Tenori

Il termine tenore definisce un registro vocale e il cantante che lo possiede.

Quello di tenore è il più acuto dei registri maschili e la sua estensione viene convenzionalmente fissata, per il repertorio solistico, nelle due ottave comprese tra il do della seconda riga (do2) e il do della quarta (do4), che viene impropriamente detto do di petto se eseguito di forza, come nella prassi del 'tenorismo' moderno, e che rimane comunque una nota estrema eseguita piuttosto raramente, e soltanto da alcune categorie di tenori, tant'è che spesso l'estensione delle voci non supera il la3. La tessitura più congeniale è infatti compresa, grosso modo, nel tratto sol2-sol3.[2]